A Monte San Giusto la presentazione di Johannes Hispanus, nuovo libro di Stefania Castellana

Domenica 3 dicembre 2017, alle ore 16:30 presso il Teatro “Durastante” in Monte San Giusto, verrà presentato il libro Johannes Hispanus di Stefania Castellana (Edizioni Delmiglio 2017), storica dell’arte dell’Università del Salento.

A oltre quindici anni dal catalogo della mostra di Viadana curata da Marco Tanzi e a seguito di numerose e significative scoperte, l’autrice ripercorre l’iter artistico del pittore spagnolo, dalla formazione nella bottega fiorentina di Pietro Perugino nell’ultimo decennio del Quattrocento, passando per i più importanti centri del Rinascimento italiano – Roma, Firenze, Venezia, Ferrara, Milano – sino alle Marche dove Johannes svolge gran parte della sua carriera. Ed è proprio tra i borghi arroccati sui colli e il litorale adriatico che si registrano gli intrecci più interessanti: i rapporti con l’umanista Niccolò Peranzone a Montecassiano e la commissione della notevole pala per la chiesa di Lenze; Macerata e Recanati, la fiera e Lorenzo Lotto con il polittico e il San Vincenzo Ferrer per San Domenico; e, infine, Monte San Giusto dove il maestro raggiunge la definitiva consacrazione grazie a Niccolò Bonafede, l’energico vescovo di Chiusi – mecenate anche di Lotto –, che gli commissiona la decorazione della Camera Picta nel suo Palazzo. La fiducia riposta dal Bonafede in Hispanus contribuisce a rendere più chiara la posizione di primo piano del pittore nel panorama della pittura nel maceratese oltre a favorire, attraverso un opportuno inquadramento del gusto come emerge dalle decorazioni del Palazzo nell’ambito della Curia Romana, da un lato, e della cultura umanistica, dall’altro, un rilancio dell’immagine Monte San Giusto e dei suoi capolavori come attrattori imprescindibili nello scenario marchigiano.

A un anno dal terribile sisma che ha sconvolto il centro Italia, l’iniziativa – sovvenzionata da Comune di Monte San Giusto, Corso di Storia Sangiustese dell’ “Università del Tempo Libero”, Pro Loco, Fondazione Cassa di Risparmio di Fermo, Centro Accessori, Galizio Torresi e Pro Arte - di pubblicare una monografia su un pittore la cui personalità è così radicata nelle Marche vuole rappresentare un ulteriore momento di valorizzazione del territorio.

Dopo i saluti del Sindaco Andrea Gentili e della Presidente della Pro Loco di Monte San Giusto Michela Beccerica, Lorenzo Chiacchiera, Consigliere con delega alla cultura, e Livia Brillarelli, responsabile del Corso di Storia Sangiustese, introdurranno al dibattito. Interverrà, assieme all’autrice, Marco Tanzi, Professore Ordinario di Storia dell’arte moderna presso l’Università del Salento.


Featured Posts
Recent Posts